FAQ - domande più frequenti

Che cos'è biblioShare?
Come avviene il prestito?
Perché la base geografica degli iscritti è limitata?
Se mi rubano un libro cosa succede?
Come si ha la certezza che un libro venga restituito?
È possibile che un iscritto venga sospeso da biblioShare?
Quanti libri posso prendere in prestito contemporaneamente?
Non bastava aprire un semplice gruppo Facebook, ristretto ai soli residenti dell'area, per potersi scambiare dei libri?
Perché non limitarsi ad una registrazione tramite l'account di Facebook?
biblioShare ha a che fare con il “book crossing”?
Ma ancora con i libri di carta nel mondo degli ebook?
Perché non ampliare a dvd o ad altri oggetti?

Ho dei problemi di connessione quando visito il sito col telefonino. Sapete come risolvere?

vers. 9/2015

Che cos'è biblioShare?

biblioShare è una biblioteca virtuale, in cui i libri appartengono al singolo proprietario che, come tutti gli altri iscritti, li mette a disposizione. Non esiste nessuna entità precostituita. L'iscritto, al posto di prestare i propri libri solo ad amici e conoscenti stretti, compie questo passaggio “mentale”: prestare anche a persone sconosciute o conosciute di vista, che abitano nella propria zona di residenza. biblioShare è la piattaforma online che permette di connettere tutti i lettori accomunati da gusti comuni, e gestire in modo semplice lo scambio di tutti i volumi messi a disposizione.






Come avviene il prestito?

Il prestito avviene mediante il contatto che biblioShare stabilisce tra chi presta e chi riceve: all'atto della prenotazione di un libro disponibile, chi prende in prestito il libro contatta via mail o per telefono il proprietario del libro e si accorda sulle modalità di ritiro, tendenzialmente sulla base della griglia di disponibilità fornita dal proprietario.
Lo scambio può avvenire presso l'abitazione del proprietario, ma anche per strada, al bar, al parco o davanti all'asilo frequentato dai propri figli.






Perché la base geografica degli iscritti è limitata?

Perché in questo modo ogni iscritto ha la comodità di ritirare il libro nella propria zona di residenza e in più perché in questo modo praticamente si annullano i rischi di furto, visto che tutti abitano nella stessa zona e, probabilmente almeno di vista, si conoscono.
Inoltre, molti iscritti hanno l'opportunità di conoscersi personalmente, contribuendo a migliorare i rapporti reciproci e tra vicini di casa.






Se mi rubano un libro cosa succede?

Purtroppo è un rischio che fa parte del gioco. Contiamo però che sia un rischio piuttosto remoto, visto che si è vicini di casa. Ricorda che se il libro non dovesse essere restituito, l'amministratore del sistema, su tua segnalazione, può sospendere da biblioShare la persona segnalata. Lo spirito di tutte le persone che aderiscono a questa iniziativa deve essere diverso…






Come si ha la certezza che un libro venga restituito?

La certezza matematica non la possiamo avere! Però, proprio per il fatto che chi si iscrive al servizio è una persona reale, abita in zona e si conosce nel momento in cui ritira il libro preso in prestito, dovrebbero esserci molti elementi che ci fanno pensare in positivo. biblioShare invia automaticamente un messaggio per ricordare la restituzione del libro a chi presta e a chi ha ricevuto in prossimità della scadenza del prestito.
In ogni caso, chi attua comportamenti scorretti può essere escluso dalla community.






È possibile che un iscritto venga sospeso da biblioShare?

Sì, è possibile. Se un iscritto viene segnalato come una persona che non tratta bene i libri oppure se costantemente li riconsegna in ritardo o se li tiene, può essere sospeso temporaneamente o cancellato definitivamente dal sistema. Per segnalazioni sul maltrattamento dei libri basta rispondere alla domanda posta da biblioShare al momento della restituzione. Per segnalare atteggiamenti non corretti, è sufficiente inviare una mail a admin@biblioshare.it, descrivendo quanto accaduto.
L'amministratore, dopo opportune verifiche, potrà prendere provvedimenti, fino alla rimozione dal gruppo.






Quanti libri posso prendere in prestito contemporaneamente?

Attualmente la regola è di non superare il numero di 3. Più avanti è possibile che questo numero possa essere cambiato.






Non bastava aprire un semplice gruppo Facebook, ristretto ai soli residenti dell'area, per potersi scambiare dei libri?

In realtà per poter eseguire una ricerca ampia sui libri disponibili, è indispensabile che gli stessi vengano inseriti e organizzati in un database strutturato: una cosa di questo tipo non è possibile tramite un social network.






Perché non limitarsi ad una registrazione tramite l'account di Facebook?

La registrazione tramite Facebook non è per noi sufficiente: per garantire che chi si iscrive frequenti effettivamente la community di biblioShare, è indispensabile indicare il proprio indirizzo. biblioShare difatti esegue una verifica di appartenenza all'area di riferimento, cosa che non è possibile mediante la registrazione tramite Facebook.






biblioShare ha a che fare con il “book crossing”?

No, biblioShare non ha a che fare con il “book crossing”: il libro è del proprietario e non viene ceduto al lettore, che invece ha il dovere di restituirlo. Apprezziamo comunque la filosofia del “book crossing” che in comune con biblioShare ha il piacere della lettura, la condivisione delle emozioni che originano dalla lettura e la gratuità.






Ma ancora con i libri di carta nel mondo degli ebook?

Certo! Non possiamo buttare via tutti i libri che abbiamo! sarebbe un delitto! Comunque il prestito degli ebook necessita un approfondimento dal punto di vista legale.






Perché non ampliare a dvd o ad altri oggetti?

Ci abbiamo pensato, e lo faremo, ma per il momento cerchiamo di ottimizzare lo scambio dei libri…






Ho dei problemi di connessione quando visito il sito col telefonino. Sapete come risolvere?

Talvolta con alcuni browser da smartphone o tablet, il sito pare non funzionare correttamente perché chiede di eseguire il login più volte del necessario. Allora vai tra le impostazioni del browser e "forza" la modalità desktop, il problema non dovrebbe più manifestarsi.





Se ancora non sei iscritto, iscriviti a biblioShare.